Gli aminoacidi

Gli aminoacidi sono composti organici che si combinano per formare proteine, i mattoni che "costruiscono" tutte le forme di vita. Le proteine durante il processo digestivo vengono spezzettate in aminoacidi e assimilate dall'organismo che ne ha bisogno per crescere, riparare i tessuti organici e altre funzioni vitali.

Gli aminoacidi si dividono in tre gruppi: aminoacidi essenziali, non essenziali e condizionali.

Gli aminoacidi essenziali non possono essere prodotti dal corpo e quindi devono per forza essere introdotti con il cibo. I nove aminoacidi essenziali sono fenilalanina, isoleucina, leucina, lisina, metionina, treonina, triprofano e valina.

Gli aminoacidi non essenziali sono quelli che il corpo umano è in grado di produrre e quindi non è necessario assumerli attraverso l'alimentazione. Questi includono alanina, asparagina, acido aspartico e acido glutammico.

Gli aminoacidi condizionali sono invece quelli che non sono solitamente essenziali ma lo possono diventare in casi eccezionali come malattia e stress. Questi includono arginina, cisteina, glutammina, tirosina, glicina, ornitina, prolina e serina.

Gli aminoacidi sono l'unità fondamentale con cui vengono sintetizzate e formate le proteine attraverso un legame peptidico (wikipedia). Gli aminoacidi legandosi in sequenze vanno quindi a formare la componente fondamentale di ogni organismo. Quando assumiamo delle proteine queste vengono "spezzettate" in aminoacidi durante la digestione per poi essere ricostruite a a seconda delle necessità nelle cellule.

Aminoacidi ramificati in pastiglie

Tipi di aminoacidi

Esistono moltissimi tipi di aminoacidi, addirittura oltre quattrocento, ma solo 20 vengono utilizzati nella sintesi proteica. Questi 20 aminoacidi vengono combinati per formare un numero potenzialmente infinito di proteine che a loro volta svolgono i compiti più disparati e sono l'elemento vitale che compone ogni organismo.

Aminoacidi di interesse per aspetti commerciali e/o farmacologici

L'arginina

L'arginina è un aminoacido prodotto dal corpo ma anche presente in molti cibi, specialmente quelli ricchi di proteine come derivati del latte, carne, pesce, frutta secca e semi di soia. Normalmente il corpo umano produce tutta l’arginina di cui ha bisogno e questa svolge diverse funzioni nel corpo umano. Una delle funzioni principali è quella di essere un precursore dell'ossido nitrico: un elemento vitale per la buona salute del sistema cardiovascolare.

L’arginina viene spesso utilizzata come integratore sotto la forma di l-arginina. Assumere un integratore di questo aminoacido dovrebbe stimolare l'ipertrofia e l'iperplasia (aumento del numero e della dimensione delle cellule muscolari), le funzioni del fegato, la libido e dare una marcia in più agli allenamenti.

Gli esperimenti su questo integratore non sono mancati ma hanno avuto risultati discordanti: alcuni hanno suggerito che dosi extra di arginina migliorino la salute del sistema cardiovascolare, addirittura potrebbe aiutare a ridurre il rischio di attacco cardiaco. Altri studi tuttavia hanno concluso che questo integratore non è utile per migliorare le funzioni circolatorie.

Rimane quindi per ora in sospeso dal punto di vista scientifico l'effettiva utilità di questo integratore, specialmente considerando che non sono state fatte menzioni specifiche per le funzioni di aumento di massa muscolare e dell'aumento della libido, i due motivi principali per cui l'arginina viene assunta.

La glutammina

Un altro aminoacido popolare è la glutammina essendo quello più presente nel corpo umano e nei muscoli. La glutammina a diverse funzioni tra cui l'eliminazione dell'ammoniaca (una sostanza tossica per l'organismo), il rinforzamento del sistema immunitario, l'aumento di dimensioni delle cellule muscolari. Inoltre si ritiene che la glutammina si è utile per contrastare il sovrallenamento e migliore la capacità di recupero dopo allenamenti intensi. In sostanza questo aminoacido è visto come un passepartout in grado di sostenere a 360° il miglioramento della performance sportiva.

La carnitina

La carnitina è un aminoacido molto popolare e diffuso come integratore. Questa ha infatti la funzione di favorire il metabolismo dei grassi ed è quindi utilizzato durante programmi per dimagrire velocemente. Va tuttavia sottolineato come la carnitina rientri nella categoria di aminoacidi non essenziali, questo significa che l'organismo è in grado di sintetizzarla autonomamente combinando metionina e lisina.

I profili di aminoacidi nei diversi tipi di proteine

Come ben sappiamo le proteine vengono spesso divise in vegetali e animali poiché è tra questi due tipi di proteine esistono fondamentali differenze dal punto di vista del profilo e della composizione degli aminoacidi. Le proteine animali vengono spesso definite anche complete o nobili poiché contengono in dosi più o meno equilibrate tutti i tipi di aminoacidi, al contrario le proteine vegetali sono spesso incomplete dal punto di vista del profilo di aminoacidi ed è quindi necessario miscelarle nel modo corretto per poter assumere tutti gli aminoacidi necessari e quindi nutrire al 100% il proprio corpo.

Integrazione di aminoacidi o BCAA

Per quanto riguarda l'integrazione vengono spesso utilizzati gli aminoacidi ramificati che sarebbero poi valina, isoleucina e leucina. Questi aminoacidi saranno le più importanti per la costruzione di cellule muscolari e sono quindi consigliati in caso di intensa attività sportiva. Vengono anche chiamati BCAA (branched-chain amino acids), tra i più popolari sul mercato ricordiamo i Bcaa Plus.

Gli aminoacidi ramificati sono tra i pochi integratori a poter vantare studi scientifici a loro favore per quanto riguarda l'utilizzo a scopi sportivi. Questo studio dell'università di Nagoya ha dimostrato che assumere aminoacidi prima dell'allenamento riduce i danni alle cellule muscolari favorendo un aumento di forza e massa.